Disturbo d’ansia generalizzatta

 

Disturbo dansia generalizzatta

Il Disturbo d’Ansia Generalizzata è costituito da una eccessiva tendenza a preoccuparsi e dallo stato di tensione che ne deriva. Il trattamento consiste perciò nell’insegnare alle persone a preoccuparsi in modo adeguato e realistico (per questo può essere utile una tecnica strutturata di ) e metterle in grado di sentirsi meno tese ( problem solving)per questo può essere utile insegnare tecniche di rilassamento muscolare).

La sedazione attraverso farmaci  ansiolitici non rappresenta un buon trattamento, ma serve solo a ridurre il numero di lamentele riferite al clinico. Alcuni farmaci antidepressivi si sono dimostrati efficaci nel trattamento del disturbo.

Descrizione

Il Disturbo d’Ansia Generalizzata (DAG) e caratterizzato da sensazioni ansiose persistenti, generalizzate ed eccessive che non sono associate a specifiche situazioni ambientali bensì sono causate da  una generica tendenza a preoccuparsi in modo esagerato.

Paure tipiche possono comprendere per esempio: la possibilità di ammalarsi o avere incidenti, esagerate preoccupazioni circa la propria situazione finanziaria, paure esagerate riguardanti l’attività lavorativa.

I sintomi dovuti all’ansia possono variare da individuo ad individuo, ma possono includere i seguenti:

  • Nervosismo o irrequietezza
  • Tensione muscolare
  • Tremori
  • Facile affaticabilità
  • Alterazioni del sonno
  • Irritabilità
  • Difficoltà di concentrazione
  • Palpitazioni
  • Sensazione di testa leggera
  • Stimolo ad urinare spesso
  • Difficoltà respiratoria (respiro corto)

Diagnosi

Secondo la Classificazione Internazionale delle Malattie della Organizzazione Mondiale della Sanità- ICD 10, per fare diagnosi di DAG i soggetti devono avere sintomi d’ansia per la maggior parte dei giorni per un periodo di almeno alcune settimane, generalmente per un periodo di almeno 6 mesi.

I sintomi ansiosi comprendono:

  • Apprensione (per es. preoccupazioni per il futuro, difficoltà di concentrazione, sentirsi sulla corda)
  • Tensione motoria (irrequietezza, tremori, mal di testa, incapacità a rilassarsi)
  • Altri sintomi di iperattivazione (tachicardia, bocca secca, capogiri, sudorazione, disturbi gastrici)
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.